I lockdow causano un aumento della mortalità.

Traduzione di un articolo dal tedesco effettuata con Google translator.

I lockdown per covid causano un aumento della mortalità a causa di altre malattie non trattate

I dati mostrano che più rigoroso è stato il blocco in primavera, maggiore è la mortalità ora all’inizio dell’inverno. Il primo blocco sembra aver portato a una significativa sovra-mortalità a causa di altre malattie non trattate, come mostrano i dati austriaci. Il danno complessivo alla salute è stato quindi aumentato.

La Repubblica ceca è stata molto radicalmente bloccata, compreso il requisito più rigoroso della maschera, ed è stata così in grado di mantenere basso il numero di decessi. Il paese è ora colpito ancora più fortemente. Anche l’Ungheria, la Svizzera, la Slovenia e la Slovacchia avevano adottato misure altrettanto severe dell’Austria. L’Ungheria, la Svizzera e la Slovenia raggiungono tassi di mortalità più elevati rispetto alla primavera, anche in Slovacchia e Austria, anche se non nella misura di cui sopra.

Nel grafico qui sopra, la mortalità in Austria per settimana di calendario del 2020 (blu) è mostrata rispetto alla media degli anni 2017-2019. Negli anni precedenti, c’è stato un tasso di mortalità molto più alto per malattie respiratorie di quanto previsto quest’anno a causa di Covid-19. Nel 2017 si sono eviti 5320 decessi, nel 2018 5542 e nel 2019 5253, cioè una media di 5374 decessi per malattie respiratorie (influenza, malattie polmonari, ecc.). Non sono mai stati presi blocchi, maschere o altre misure.

È anche evidente che è stato solo attraverso il blocco che c’è stata un eccesso di mortalità rispetto agli anni precedenti. È stato imposto il 16 marzo e non revocato fino al 30 aprile. Le conseguenze di questo possono essere viste ancora più chiaramente nel prossimo grafico. I dati sui decessi sono pubblicati settimanalmente da Statistics Austria, i dati Covid dell’AGES tramite dashboard.

In questo grafico, il blu mostra la differenza di mortalità a settimana dal 2020 rispetto alla media del 2017-2019. Vediamo che a metà marzo c’era una significativa sotto-mortalità per l’imposizione del blocco, a parte la settimana 5. Dal blocco, tuttavia, c’è stata una significativa sovra-mortalità, ma solo per una piccola parte il responsabile è il covid-19.

Ciò è dovuto al fatto che gli ospedali, a parte i casi acuti assoluti, hanno in gran parte interrotto i servizi di base e le persone non hanno più osato andare negli ospedali o dal medico a causa del panico diffuso dai politici e dai media. Questo o per paura di infettarsi o per la considerazione per non sovraccaricare gli ospedali.

Questo meccanismo sembra continuare in autunno. Da metà agosto, c’è stata una significativa sovra-mortalità, ma non è fino a settembre che Covid-19 darà di nuovo contributi significativi.

Qual è la causa della sovra-mortalità non Covid-19 sarà valutata solo una volta che i dati esatti sono stati forniti da Statistics Austria. Tuttavia, è probabile un’influenza della costante diffusione del panico da parte dei media l’ORF (la RAI austriaca- ndr)

Anche se Covid-19 gioca un ruolo solo in poco più dell’1% dei decessi, è al centro di una costante segnalazione quotidiana che causa il panico. Lo stress indebolisce il sistema immunitario attraverso la produzione di cortisolo. È anche possibile che le persone non osano più andare dal medico, a causa del numero record giornaliero di “nuove infezioni” o dei risultati positivi dei test segnalati. Non c’è dubbio che c’è una seconda ondata, ma ogni anno in questo momento ci sono crescenti malattie respiratorie, a volte con storie gravi e morti. Ma le politiche hanno fatto più male che bene.

Una politica volta alla profilassi e al rafforzamento del sistema immunitario, piuttosto che bloccare, restrizioni e panico, non avrebbe tutti questi effetti collaterali negativi. E avrebbe successo anche a Covid-19, come dimostra l’esempio della casa di cura Eulachtal nel cantone di zurighese.

traduzione di questo articolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...